Giovedì 18 novembre torna Dante con il prof. Antonio Lodo

Giovedì 18 novembre alle ore 17.30 nella sala consiliare del Comune di Adria (C.so Vittorio Emanuele II n. 49) il prof. Antonio Lodo presenta il Canto VI del Purgatorio con la famosa invettiva contro l’Italia e contro Firenze.

Il prof. Lodo, grande esperto di letteratura antica e contemporanea oltre che di storia, quest’anno ha tenuto diverse presentazioni sia di canti della Divina Commedia, sia di Dante tout court, visto negli aspetti singolari della sua vita e della poesia. Assisteremo, perciò, non a una semplice spiegazione del canto VI, ma a una rivisitazione dell’opera dantesca, con la ben nota capacità di analisi e di approfondimento propria del professore. Una conferenza da non perdere perciò, e che ci auguriamo possa essere ascoltata anche dagli studenti, che non avranno facilmente altre occasioni di accostare in modo così singolare la Commedia.

Il Canto VI è famoso non solo per la citazione di tanti uomini politici del tempo di Dante, ma soprattutto per l’aspra critica alle condizioni in cui si trovava l’Italia. L’attacco è a un’Italia priva di guida, perché l’imperatore Alberto d’Asburgo si occupa solo della Germania, e lacerata da lotte intestine. Dante ironizza poi sulla sua Firenze, che cambia in continuazione i suoi ordinamenti.

E’ un’invettiva quella di Dante che può provocare nei lettori spontanei riferimenti non solo ad altri periodi storici vissuti dall’Italia ma anche alla realtà contemporanea.

L’incontro si inserisce perfettamente nel Progetto “Adria città che legge” e rientra sempre nelle manifestazioni programmate per ricordare i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, sebbene il sommo poeta meriti di essere un riferimento costante della nostra cultura letteraria e civile.

Per partecipare all’incontro è richiesta l’esibizione del Green Pass e, visto i limiti ai posti disponibili, e’ consigliato prenotarsi presso la Biblioteca al n. 0426-902170.

LManifesto‘iniziativa sara’ trasmessa sul canale YouTube del Comune.

17. novembre 2021 by adria
Categories: Senza categoria | Leave a comment